Comune Di Padova


October 27, 1997

October 27, 1997

COMUNE DI PADOVA

Deliberazione N. 191
Del 27/10/1997

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETO:

ORDINE DEL GIORNO PER IL RICONOSCIMENTO UFFICIALE DEL GENOCIDIO DEGLI ARMENI DEL 1915-1916.

L'anno 1997, il gioro ventieserte del mese di octubre, alle ore 20.10, convocato su derteminazione del Presidente con avviso spedite nei modi e termini di legge, il Consiglio Comunale si è rinuito pressenti ed assenti:

RUZZANTE PIERO -- A
BROMBIN MICHELE -- A
LENI GIULIANO
NACCARATO ALESSANDRO
KOBAL LIDIA
BERALDIN ELVIO
COVI CARLO -- A
ARNAU FRANCESCO
MANGANARO LILIA
NAPOLI ANTONIO
LOREGGIAN LUIGI -- A
MINASOLA DOMENICO
BALIELLO LIANA
BOZZOLAN MARIO
BOARETTO CATERINA
LEBAN ELISABETTA
BARONI PIETRO
LION ALESSANDRO
BERNARDINI RUGGERO
MADDALOSSO TULLIO
BRIASIO FABIO
DE LAZZARI FRANCA -- A
SALMASO LEOPOLDO
GOBBO MASAIMILLIANO -- A
GENTILE FRANCESCO -- Ag
MENORELLO DOMENICO
MOLINARI ORAZIO -- A
BORDIN ROCCO
RICCOBONI TOMMASO
TONIOLLI LIONELLO -- A
MINASOLA DOMENICO
TERRIBILE PIER MARIA
SAIA MAURIZIO
BARBIERO MAURIZIO
ZANON GABRIELE -- A
PERLASCA FRANCO -- A
GRADELLA ALVARO
MARINI DARIO -- A
FRANZIN ELIO -- A
CARRAI MARCO

e pertanto complessivamente presenti n. 27 assenti n. 14 componenti del Consiglio Sono presenti gli Asssessori:

MARIANI LUIGI
SANTONE GIOVANNI
SCHETTI ANGELO
BOSELLI ANNA (MILVIA)
GENNARO GIANANGELO
FANTELLI PEIRLUIGI
BOLDRIN LUISA
SINIGAGLIA CLAUDIO

Presiede il Presidente del Consiglio MARCO CARRAI
Partecipa il V. Segretario Generale ALESSANDRA DE LUCIA
Le seduta è legale.
Sono desingati a fungere da scrutatori i Consiglieri signori:
SALMASO LEOPOLDO
BORDIN ROCCO

Il Presidente invita il Consigilo a trattare l'argomento iscritto al n. 241 dell'O.d.g., dando
la parola al consigliere Lenci, il illustra la seguente relazione in precedenza
distribuita si Consiglieri:

IL CONSIGILO COMUNALE DI PADOVA

Ricordato che il Novecento è stato un secolo di ricorrenti stermini di popoli e di comunità umane quali mai la memoria storica aveva annoverato

Riconoscendo nello sterminiodel popolo armeno nel 1915 e nel 1916 ad opera del governo ottomano il primo sistematico crimine, programmato ed organizzato con síngolare anticipazione, al quale seguirono poi genodici i di mezzo milione di zingari e di milioni di ebrei perati per perverse ideologie razziste...omisssis...

Ravvisando nelle attuali condizioni politiche la possiblità di cui in passato l'Italia, ed in particolare il Veneto e la città di Padova, accolse perseguitati ed esuli, fondatori di una decendenza attiva ed illustre in ogni campo del lavoro e della cultura e sempre legati alla nuova patria e alle sue isituzioni democratiche

Fa appelo alle Autorità del mondo politico italiano per richiedere il riconoscimento ufficiale del genocidio degli Armeni del 1915-1916, già promosso in diversi Paesi e da organizzazioni umanitarie e internazionali, con riferimento alla dichiarazaione del 1987 del Parlamento Europeo che aveva stabilito "genocidio" (secondo la definizione dell 'ONU) i massacri perpetrari dalla Turchia.

F. to G. Lenci

Il Presidente dicharia aperta la discussione.

Nessuno avendo chiesto di parlare, il Presidente pone in votazione, con il sistema elettronico, la suestesa proposta.

Con l'assistenza degli Scrutatori si accerta l'unanimità dei voti

Il Presidente proclama l'esito della votazione e dichiara apporvata la proposta in oggetto.

Letto, apporvato e sottoscritto

IL PRESIDENTE
M. CARRAI

IL V. SEGRETARIO GENERALE
A. DE LUCIA

Copia conforme della presente deliberazione viene pubblicata, mediante affissione all'Albo Pretotio, il giorno 04/11/1997 e vi rimarrà prt 15 gg. consecutivi, ai sensi e per gli effetti dell'art. 47 della legge 8-6-1990 n. 142, a tutto il 18/11/1997.

IL SEGRETARIO GENERALE
G. MARZIANO

La presente deliberazione non trasmessa al Comitato di Controllo a norma dell'art. 17, comma 33, della L. 15.5.1997 n. 127, è divenuta ESECUTIVA, ai sensi dell'art. 47 della L. 8.6.1990 n. 142, il giorno 14 NOV. 1997

IL SEGRETARIO GENERALE
IL VICE CAPO SETTORE
F.TO: FLORELLA SCHIAVON